Il piacere è dono di Dio. Ma va usato bene.

 Il corpo umano non è uno strumento di piacere, ma il luogo della nostra chiamata all’amore, e nell’amore autentico non c’è spazio per la lussuria e per la sua superficialità. Gli uomini e le donne meritano di più di questo!

Papa Francesco (Udienza del 31 ottobre 2018)

Queste parole non sono state pronunciate nel medioevo o da qualche papa rigido e bacchettone. Sono state pronunciato, non più di due anni fa, da papa Francesco. Perchè è così importante ritornare su queste parole? Perchè è importante che il papa le abbia dette? Perchè in tante, troppe relazioni non si è capaci di sperimentare e vivere un amore autentico.

Cosa è la lussuria? E perchè è un comportamento che fa male alla relazione e alle persone? Per curiosità ho cercato la definizione che offre Wikipedia. La lussuria è l’abbandono al piacere sessuale. Questo scrive Wikipedia. Una definizione completamente sbagliata. Il problema non è il piacere sessuale. Il problema non è abbandonarsi al piacere. Il piacere sessuale di per sè è un dono di Dio. Come tale è un talento da perfezionare. Gli sposi nel rapporto non solo possono ma si devono impegnare, è l’amore che lo esige, a donare sempre più piacere all’altro/a.

Cosa è la lussuria allora? Non è vivere il piacere e abbandonarsi ad esso. No! La lussuria è il contrario dell’incontro con l’altro/a, il contrario della comunione, il contrario del dono di sè. Il fine della lussuria è il piacere e l’altra persona diventa un mezzo per raggiungerlo. Capite che cambia tutto.

C’è un documento straordinario del Pontificio Consiglio della Famiglia pubblicato nel 1995 a firma dell’allora presidente Card. Lopez Trujillo che racchiude tante riflessioni da meditare (qui il link per leggerlo). Tratta anche di questo argomento afferma:

Non si deve mai dimenticare che il disordine nell’uso del sesso tende a distruggere progressivamente la capacità di amare della persona, facendo del piacere — invece che del dono sincero di sé — il fine della sessualità e riducendo le altre persone a oggetti della propria gratificazione: così esso indebolisce il senso del vero amore tra l’uomo e la donna

Sessualità umana. Verità e significato. (Pontificio Consiglio della famiglia – 1995)

Capite ora di cosa si preoccupa il papa? E’ importante che la nostra relazione tutta sia caratterizzata dal desiderio di farci dono. Anche il rapporto fisico. Soprattutto, direi, il rapporto fisico. E lì che si celano tanti problemi che poi ammalano tutta la relazione e il matrimonio. E’ nel rapporto fisico che spesso si gioca la nostra battaglia personale contro l’egoismo. È lì che impariamo ad amare l’altro/a e non ad usarlo. È lì che possiamo sperimentare il piacere che ha voluto per noi il Creatore scaturente da una comunione di corpo e cuore e non solo un piacere superficiale scaturente dalla lussuria e dal nostro egoismo.

Come dice il papa meritiamo di più che essere un oggetto di piacere per l’altro/a. Il nostro cuore lo sa e presto o tardi non sentirà più il desiderio di donarsi e accogliere chi vuole solo usarci. Ne va della nostra gioia. Ne va del nostro matrimonio.

Antonio e Luisa

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp 

Iscrivetevi al canale Telegram

Per acquistare i nostri libri L’ecologia dell’amore o Sposi sacerdoti dell’amore

Per iscrivervi al canale youtube cliccate qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...