Cosa succede ?

Vi riportiamo le prime frasi del brano di Vangelo di ieri :

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,35-43) Mentre Gesù si avvicinava a Gèrico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!». 
Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!».

In questi giorni la Chiesa ci fa ascoltare ripetuti brani evangelici che narrano dei miracoli di Gesù, forse per prepararci a vivere la grande solennità di Cristo Re, cosicché da aiutarci a comprendere che davvero Gesù è chi afferma di essere, e così confermare che Egli ha il potere su tutto il creato, compresi i demoni e le malattie.

Su questo brano ci sono numerose catechesi dei Padri della Chiesa che ci aiutano a riconoscerci nella figura di questo cieco, così anche noi, come lui, dobbiamo gridare a Gesù di aver pietà di noi affinché ci guarisca da una cecità molto più pericolosa e dannosa di quella fisica. Oggi noi però vogliamo concentrarci su di un particolare che potrebbe sfuggire ad una lettura frettolosa, e cioè il fatto che la gente che va da Gesù crea un tale trambusto da incuriosire il cieco, il quale alla fine chiede che cosa succeda.

Se la gente fosse passata silenziosamente senza disturbare, probabilmente il cieco non si sarebbe accorto di nulla e non sarebbe guarito. Proviamo a sostituire la parola “gente” con la parola “gli sposi in Cristo” oppure con “i cristiani che abitano nel mio paese”. Nei nostri villaggi, quartieri, città, paesi, condomini, famiglie, parenti, conoscenti, amici, ci sono tanti “ciechi” che mendicano, cosa mendicano ? Mendicano un po’ di compassione, solo un poco d’aiuto, ma quanti chiederebbero la guarigione ?

Quante coppie di sposi in crisi stanno mendicando ? E quanti, tra questi, chiederebbero di guarire a Gesù, se solo sapessero che Lui sta passando nella loro vita ? Molti invece si accontentano dei nostri, pur preziosi, aiuti, che però hanno il sapore di tappabuchi, non sono risolutivi, poiché l’unico medico è Gesù.

Quante famiglie disastrate mendicano ? E quante, tra queste, chiedono la guarigione a Gesù ? Molte si accontentano degli aiuti, forse perché non sanno che c’è un medico che può guarirle definitivamente.

Ma perché tutte queste situazioni non chiedono a Gesù di essere guarite, non è che forse non sanno di Gesù ?

Spesso veniamo abituati a curare i sintomi delle malattie, cosa buona e giusta, ma chi pensa ad eliminare definitivamente la causa di queste malattie ? Analogamente, quando altre coppie di sposi mendicano aiuti noi dovremmo fare come quella gente del vangelo : dovremmo fare un trambusto tale da incuriosire i “ciechi” che lo avvertono, sicché ci domandino : “Cosa succede ? Dove state andando ?”.

Purtroppo ci sono troppe coppie di sposi in Cristo che non fanno alcun rumore, che pensano che la loro fede sia un fatto intimistico e privato, ma se la gente del vangelo non avesse fatto tutto quel baccano, il cieco non avrebbe incontrato Gesù e non sarebbe guarito dalla sua cecità. Oppure, proviamo ad immaginare se la gente avesse risposto al cieco : “No, tranquillo, non sta succedendo niente, stanno solo guardando lo spettacolo di un funambolo” … o risposte simili… il cieco avrebbe lo stesso cercato la guarigione da Gesù ? Certo che no, ovviamente.

Quindi la guarigione per quel cieco è cominciata quando si è accorto del trambusto, poi si è informato sul perché di tale agitazione e grazie alla risposta della gente ha scoperto della presenza di Gesù.

Cari sposi, dobbiamo imitare quella gente del vangelo quando andiamo da Gesù, cioè dobbiamo essere sposi che, quando serve, senza vergogna, si dimostrano appartenenti a Gesù, quelli che ci frequentano dovrebbero sospettare che siamo di Gesù. Quant’è triste il venerdì il saluto dei cristiani che rispondono “Buon week-end“… quasi mai si sente “Buona Domenica“…”Buona Festa dell’Assunta“…”Auguri di una santa Domenica” o saluti simili… inoltre si sente pure : “Che fate Domenica ? “… “Cosa hai fatto ieri ?“… vi sfido a trovare dei cristiani che rispondano “Andremo/siamo stati a Messa… oppure alla processione della Madonna….del Corpus Dominial pellegrinaggio in quel Santuario…ecc… è stata bellissima la S.Messa/la processione/il pellegrinaggioperchè non vieni anche tu con la tua famiglia una volta ?

Dobbiamo riscoprire la dignità di appartenere a Gesù, e quando ci troviamo di fronte ai “ciechi mendicanti” dobbiamo avere la semplicità dei bambini : “Andiamo ad incontrare Gesù, vieni anche tu, da Lui troverai ristoro per la tua anima, Lui è il vero medico a cui puoi chiedere di guarire !”… sì care famiglie, l’aiuto che possiamo dare noi è prezioso e doveroso, ma non può essere risolutivo, fintanto che non portiamo le persone dal vero medico o lasciamo che lo incontrino attraverso di noi, queste persone resteranno mendicanti e non guariranno mai.

Coraggio sposi, è giunta l’ora di diventare annunciatori di una buona novella : Gesù.

Annunciatori come quella gente del vangelo che non si è posta il problema se il cieco rifiutasse o no l’annuncio, intanto hanno annunciato Gesù, poi il resto lo fa lo Spirito Santo nel cuore delle persone. Questo è un modo per essere fecondi nella Chiesa e nel mondo, coraggio famiglie !

Giorgio e Valentina.

Entrate nel gruppo whatsapp  o Iscrivetevi al canale Telegram

Per acquistare i nostri libri Influencer dell’amore – L’ecologia dell’amore – Sposi sacerdoti dell’amore

Per iscrivervi al canale youtube cliccate qui oppure per seguire i nostri podcast cliccate qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...