L’intimità con vostro marito è faticosa? Imparate ad abbandonarvi!

E’ un argomento che abbiamo già trattato altre volte. Sempre però solo accennato. Credo che valga la pena fare un articolo dedicato solo a questo tema. Di cosa sto parlando? Una donna per vivere una sessualità bella e appagante ha bisogno di abbandonarsi al proprio sposo. Credo che ce ne sia davvero bisogno di questa consapevolezza. Per lei e anche per lui. E’ stata Luisa a chiedermi di affrontare il tema del sapersi abbandonare, perchè ultimamente nel giro di pochi giorni ha parlato con due giovani spose, desiderose di un consiglio, ed entrambe le hanno raccontanto della loro difficoltà nel vivere serenamente l’incontro intimo. Due donne innamorate del marito e che vivevano con dolore questa loro fatica.

Come al solito pensiamo di sapere tutto sul sesso, ma in realtà spesso non sappiamo nulla. Almeno nulla di vero. Sappiamo tantissime falsità. Impariamo dalla pornografia e poi crediamo che fare l’amore sia quella cosa lì. Vale per entrambi, uomini e donne: pensiamo che sia tutta una questione di eccitazione. Invece, la donna ha bisogno di altro. Anche io e Luisa ci abbiamo messo un po’ a capirlo. La donna ha bisogno di abbandonarsi al proprio uomo che, anche durante i preliminari, non deve smettere di corteggiarla e di farla sentire preziosa. La donna ha bisogno di di tenerezza. Solo parlando il linguaggio della tenerezza lei si sentirà sempre più capace di lasciarsi andare e di abbandonarsi. Tenerezza, carezze, abbracci, parole d’amore. Esattamente il contrario di ciò che ci fa vedere la pornografia e che poi, immancabilmente, replichiamo nella nostra intimità.

Quante volte lo abbiamo consigliato a mariti e mogli che si sono rivolti a noi. Perchè lo so benissimo che l’uomo è spinto a concentrarsi su determinate parti del corpo dell’amata. Solo su quelle! Crede di prepararla quando in realtà la sta solo indisponendo e la sta facendo irrigidire e chiudere, perchè sta urtando la sua sensibilità femminile. Uomo e donna sono diversi. La donna ha bisogno di sentirsi amata, desiderata, abbracciata in tutta la sua persona per eccitarsi e prepararsi all’amplesso. Ha bisogno di sentire un desiderio che va oltre la semplice pulsione sessuale. Ha bisogno di tempo di qualità dove si prepara ad una vera comunione.

Cari mariti volete imparare a fare l’amore? Lasciate perdere tutta la falsità della pornografia. La sessualità, quella vera, ci viene insegnata direttamente da Dio in un Libro della Bibbia: il Cantico dei Cantici. Non ci credete? Potete leggere il libro che ho scritto con Luisa ma intanti vi do, come piccolo assaggio, alcuni versetti del Cantico. E’ quindi tutta Parola di Dio. Lo sposo si prepara all’amplesso con la sua sposa in un modo meraviglioso. Questo è fare l’amore. In questo modo la sposa si abbandonerà completamente al suo sposo e l’intimità sarà un’esperienza meravigliosa per entrambi.

Come sei bella, amica mia, come sei bella!
Gli occhi tuoi sono colombe,
dietro il tuo velo.
Le tue chiome sono un gregge di capre,
che scendono dalle pendici del Gàlaad.
I tuoi denti come un gregge di pecore tosate,
che risalgono dal bagno;
tutte procedono appaiate,
e nessuna è senza compagna.
Come un nastro di porpora le tue labbra
e la tua bocca è soffusa di grazia;
come spicchio di melagrana la tua gota
attraverso il tuo velo.
Come la torre di Davide il tuo collo,
costruita a guisa di fortezza.
Mille scudi vi sono appesi,
tutte armature di prodi.
I tuoi seni sono come due cerbiatti,
gemelli di una gazzella,
che pascolano fra i gigli.
Prima che spiri la brezza del giorno
e si allunghino le ombre,
me ne andrò al monte della mirra
e alla collina dell’incenso.

Tutta bella tu sei, amica mia,
in te nessuna macchia.
Vieni con me dal Libano, o sposa,
con me dal Libano, vieni!
Osserva dalla cima dell’Amana,
dalla cima del Senìr e dell’Ermon,
dalle tane dei leoni,
dai monti dei leopardi.
Tu mi hai rapito il cuore,
sorella mia, sposa,
tu mi hai rapito il cuore
con un solo tuo sguardo,
con una perla sola della tua collana!
Quanto sono soavi le tue carezze,
sorella mia, sposa,
quanto più deliziose del vino le tue carezze.
L’odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi.
Le tue labbra stillano miele vergine, o sposa,
c’è miele e latte sotto la tua lingua
e il profumo delle tue vesti è come il profumo del Libano.
Giardino chiuso tu sei,
sorella mia, sposa,
giardino chiuso, fontana sigillata.
I tuoi germogli sono un giardino di melagrane,
con i frutti più squisiti,

alberi di cipro con nardo,
nardo e zafferano, cannella e cinnamòmo
con ogni specie d’alberi da incenso;
mirra e aloe
con tutti i migliori aromi.
Fontana che irrora i giardini,
pozzo d’acque vive
e ruscelli sgorganti dal Libano.

Quello che colpisce tanto di questo poema è la contemplazione, è una contemplazione con tutti i sensi. Viene descritto, ammirato, visitato e gustato il corpo dell’amata. La vista abbraccia l’amata, con un’esplosione di meraviglia. Non è escluso nulla, nulla è vergogna. I capelli, le chiome, i denti, le labbra, la bocca, i seni, il monte della mirra che è una metafora per indicare gli organi genitali. L’uomo abbraccia con il suo sguardo, con i suoi baci e le sue carezze tutto della donna. Vivere i preliminari in questo modo ci prepara alla totalità, ad essere una carne sola. Prepara soprattutto la donna ad abbandonarsi alla gioia dell’amplesso. Permette a lei e al suo sposo di rendere concreto quella realtà così bella e grande che è l’amore sponsale. E poi cari sposi ricordate che l’amplesso è il culmine di una vita dove la relazione è curata e nutrita ogni giorno con semplici e piccoli gesti di tenerezza, cura e riguardo. Semplici ma continui. In un certo senso i preliminari non finiscono mai. Ogni gesto che vi donate durante la giornata è un preliminare, prepara alla vostra prossima celebrazione. Vivere i preliminari in questo modo è faticoso, non è per nulla facile, ma quello che ne possiamo avere in cambio è una meraviglia così grande che val bene un po’ di impegno da parte nostra.

Antonio e Luisa

Per acquistare i nostri libri Influencer dell’amore – L’ecologia dell’amore – Sposi sacerdoti dell’amore – Sposi profeti dell’amore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...