Il nostro matrimonio è un tè da gustare.

Il matrimonio cristiano e la vita familiare vengono compresi in tutta la loro bellezza e attrattiva se sono ancorati all’amore di Dio, che ci ha creato a sua immagine, così che noi potessimo dargli gloria come icone del suo amore e della sua santità nel mondo. Papà e mamme, nonni e nonne, figli e nipoti: tutti, tutti chiamati a trovare, nella famiglia, il compimento dell’amore. La grazia di Dio aiuta ogni giorno a vivere con un cuore solo e un’anima sola. Anche le suocere e le nuore! Nessuno dice che sia facile, voi lo sapete meglio di me. È come preparare un tè: è facile far bollire l’acqua, ma una buona tazza di tè richiede tempo e pazienza; c’è bisogno di lasciare in infusione! Così giorno dopo giorno Gesù ci riscalda col suo amore facendo in modo che penetri tutto il nostro essere. Dal tesoro del suo Sacro Cuore, riversa su di noi la grazia che ci occorre per guarire le nostre infermità e aprire la mente e il cuore ad ascoltarci, capirci e perdonarci gli uni gli altri.

Mi piace molto questo esempio del Papa. Riesce ad esprimere in modo molto semplice un concetto fondamentale. Nell’amore c’è bisogno di pazienza. Pochi sono disposti ad avere pazienza. Siamo nell’era del tutto subito, del virtuale che è immediato, della soddisfazione immediata delle nostre pulsioni. Le relazioni sono immediate con un messaggio whatapp. Non abbiamo tempo neanche di scrivere un messaggio intero. Prendete il telefono dei vostri figli, se sono abbastanza grandi e se ve lo fanno vedere, e leggete i loro messaggi. Sono una neo lingua . TVB GRZ faccine sorridenti o lacrimose. Tutto deve essere immediato. Il Papa ci ricorda che l’amore non è così. L’amore è una pianta da coltivare. Ci può mettere anni per crescere e quando saremo giunti alla fine dei nostri giorni starà ancora crescendo perchè non potremo mai amare in modo perfetto, quella è cosa solo di Dio, ma potremo continuamente e progressivamente crescere nell’amore. Per questo ci vuole pazienza. L’esempio del Papa è meraviglioso. Mi ha provocato una riflessione che voglio condividere. L’innamoramento non è come l’acqua bollente? L’innamoramento è così. Un turbinio di sensazioni ed emozioni che ci fanno stare bene e stare male nello stesso momento. L’innamoramento è come l’acqua che bolle. Attenzione però. L’acqua bollente può scottare. L’acqua bollente non ha sapore. Non è amore vero. L’innamoramento è una spinta all’apertura verso l’altro/a per costruire l’amore. Serve poi lasciare l’acqua in infusione. Per darle sapore serve l’infuso. Serve il tè. Il tè è l’amore autentico. E’ la capacita di darsi all’altro, la capacità di perdonare, la capacità di accogliersi, di ascoltarsi e di servirsi. Il tè è tenerezza, il tè è condivisione. Ogni volta che riusciamo ad amarci così la nostra acqua, la nostra relazione prende un po’ di più il colore ambrato del tè. Anni di vita insieme, dove, seppur nelle nostre miserie e peccati, siamo riusciti ad amarci così, la nostra acqua avrà acquisito il sapore e il colore del tè. Non sarà più così bollente come all’inizio, ma sarà, proprio per questo, più assimilabile. Avrà finalmente un gusto vero, avrà il sapore del’amore autentico. Per noi cristiani, come dice il Papa, avrà l’immagine e il sapore di Dio. Per questo il matrimonio non è una prigione. Il matrimonio che è una scelta radicale e irreversibile ti rende libero. Ti rende libero dalla schiavitù dei sentimenti. Va dove ti porta il cuore può essere un saggio consiglio solo quando si possiede un cuore abitato da Dio. Spesso non è così. Spesso il nostro cuore è abitato dal peccato e dall’egoismo. Il mio cuore non sempre mi avrebbe portato verso la mia sposa. In questi casi il matrimonio, e la promessa del per sempre, diventano bussola quando il cuore vuole prendere strade sbagliate. Per grazia ho capito tutto questo, ho perseverato ed ora inizio ad assaporare quel tè che dona più gusto e colore alla mia vita.

Antonio e Luisa.

Articoli precedenti

Il contrario di famiglia è solitudine 

I santi della porta accanto

 

 

 

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Il nostro matrimonio è un tè da gustare.

  1. Pingback: L’abbraccio del perdono | Matrimonio Cristiano

  2. Pingback: La carità non avrà mai fine | Matrimonio Cristiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...