Lontano dalla folla

Nel vangelo di domani Gesù racconta una parabola alla folla. Non vogliamo soffermarci sulla spiegazione del contenuto della parabola perché Gesù è tanto chiaro quanto esplicito : <<……….E diceva: «Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo. >> Chi non capisce è perché non vuole capire.

Ma noi vorremmo mettere in risalto una frase dell’evangelista Marco precedente alla sopracitata : <<Quando entrò in una casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogavano sulla parabola……>>.

Ma glielo avranno chiesto in disparte per non fare brutte figure ? Si può immaginare qualche discepolo con la mano alzata, tipo scolaro in classe…….maestra non ho capito l’argomento, può rispiegarlo ? E magari Pietro che gli dà una gomitata intendendo: tira giù la mano che ci fai fare la figura dei peracottari……glielo chiediamo dopo quando la folla se ne sarà andata…..se glielo chiedi adesso ti disintegra con un’occhiata….e statte zittooooo ! Lascia fare…… e gli altri discepoli, guardando Gesù che parla, annuiscono fingendo conferma con quel movimento della testa tipo: eh,…sante parole……hai proprio ragione Gesù……..tanto dopo glielo chiedo in privato.

Non è l’unica volta che Gesù spiega le parabole ai discepoli in disparte. Ma perché ? A Gesù piace il rapporto vis-à-vis, a tu per tu, cuore a cuore; sì, parla alle folle in generale, ma poi entra nel dettaglio in un rapporto sincero di apertura di cuore. Anche noi sposi possiamo scegliere di stare con Gesù dalla parte della folla o dalla parte dei discepoli che poi si appartano con Gesù. E questa intimità con Gesù è fondamentale per crescere nel rapporto con Lui, per aumentare il nostro amore per Lui, e di conseguenza quello che ci scambiamo tra noi.

Gesù preferisce restare in disparte con noi, cari sposi. E badate bene che il Vangelo dice che Gesù entrò in una casa. Perché ? La casa rappresenta il luogo della familiarità, il luogo in cui tolgo le maschere e mi sento accolto, amato per ciò che sono, senza compromessi. Gesù parla sì alla folla ma….preferisce un rapporto in cui ci si guarda negli occhi.

Certo che se noi sposi continuiamo a essere folla, a rimanere con il baccano della folla, con il rumore assordante della folla, ci accontentiamo delle poche pretese della folla, non possiamo crescere nel matrimonio come vuole Dio. Per crescere nella nostra vocazione matrimoniale è necessario che facciamo come quei discepoli che seguono Gesù in quella casa : tradotto per noi significa stare davanti al tabernacolo quanto più possibile, e , quando non ci è possibile, nell’intimità della nostra casa in uno spazio dedicato alla preghiera. E’ lì, in quell’incontro a tu per tu con Dio, che sbocciano grandi Grazie, che fioriscono grandi propositi, che maturano le grandi scelte, che cresce il nostro amore per Lui e quindi quello per il coniuge.

Allora Gesù ci svela tante cose, ci illumina con la Sua Parola, ci conforta nel dolore, ci sostiene nella prova, ci incoraggia nelle scelte, ci stimola a fare della nostra vita una nave con le vele spiegate, ci riempie di una gioia indicibile, ci alimenta con la Sua pace, ci tranquillizza con la Sua serenità….se Dio è per noi, chi sarà contro di noi ? Chi ci separerà dal Suo amore ? Niente e nessuno. Ma dobbiamo fare una scelta…lontano dalla folla.

Forza sposi, a noi la scelta. Folla o discepoli ?

Giorgio e Valentina.

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp

Per acquistare il libro Sposi sacerdoti dell’amore cliccate qui

Per acquistare il libro L’ecologia dell’amore cliccate qui

Iscrivetevi al canale Telegram

Iscrivetevi alla nostra pagina facebook

Iscrivetevi alla pagina facebook dell’intercomunione delle famiglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...