Giochiamo a nascondino ?

Il Vangelo di oggi è breve ma intenso, data la sua brevità lo riportiamo per intero Mt 5, 13-16 << In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». >>

Mettiamo in evidenza solo alcuni passaggi :

  1. ai suoi discepoli
  2. siete sale e luce
  3. vedano le vostre opere buone

Ora, tentiamo di addentrarci un poco in ogni passaggio senza la pretesa di essere esaustivi, ma convinti che “mattone su mattone viene su la grande casa” : quindi anche oggi pochi mattoni ma sistemati bene.

  1. Spesso, pensiamo che Gesù avesse il megafono, un canale televisivo, una stazione radiofonica oppure un profilo sui social, e che avesse mille e più gruppi di Whatsapp,; quindi che le sue prediche fossero condivise su centinaia di migliaia di profili social. In realtà, sembra che il più delle volte Gesù parlasse ad una cerchia ristretta di persone. Anche questa volta Gesù, infatti, parla “ai suoi discepoli”, non al mondo intero. Ma nel nostro tempo, chi sono i “suoi discepoli” ? Siamo noi, i battezzati, e nello specifico noi sposi nel sacramento. Quindi, Gesù non sta parlando ad una massa informe, generica, ma ai suoi discepoli, cioè quelli che lo seguono e si sforzano di imitarlo in tutto all’interno del matrimonio.
  2. “sale e luce”…. sono due metafore diverse usate da Gesù per esprimere lo stesso concetto con sfumature diverse. Ma ci colpisce quel “siete”…. attenzione : Gesù non dice: sarebbe bello che voi foste sale e luce…. se vi va potreste diventare sale e luce…. mi piacerebbe che voi diventiate sale e luce… MA, … SIETE …. cioè ? Non dobbiamo aspettare di diventare sale e luce, SIAMO GIA’ SALE E LUCE in virtù del nostro Battesimo e di tutti gli altri Sacramenti e doni di Grazia; dobbiamo solo vivere per ciò che siamo…. spesso viviamo così superficialmente (alla superficie e non in profondità) il nostro cristianesimo vissuto che è come se il sale avesse perduto il sapore.
  3. “vedano le vostre opere buone” … quindi ? E’ finito il tempo dei codardi, è finito il tempo di giocare a nascondino, è finito il tempo di vergognarsi di appartenere a Gesù Cristo e alla sua Chiesa; il mondo ha bisogno di luce ma….. il fine qual è ? Non è per ottenere vantaggi personali, godere della stima del mondo, farsi un posto di rilievo nella società, sarebbe tutto vanagloria, passa presto la scena di questo mondo. INVECE dobbiamo uscire allo scoperto, ma perhé vedendo le nostre opere buone gli altri rendano gloria al Padre, ce lo ha detto lo stesso Gesù…. insomma: affinché si convertano. E’ una missione impegnativa che ci responsabilizza! Ogni coppia deve trovare i metodi e i modi migliori per compiere questa missione da 007.

Coraggio sposi, che Gesù si fida di noi per convertire il mondo.

BASTA giocare a nascondino !

Giorgio e Valentina.

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp 

Iscrivetevi al canale Telegram

Per acquistare i nostri libri L’ecologia dell’amore o Sposi sacerdoti dell’amore

Per iscrivervi al canale youtube cliccate qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...