Sei di coccio !

Riportiamo il breve brano evangelico della santa Messa di ieri : ( Mc 8,11-13 ) In quel tempo, vennero i farisei e si misero a discutere con Gesù, chiedendogli un segno dal cielo, per metterlo alla prova. Ma egli sospirò profondamente e disse: «Perché questa generazione chiede un segno? In verità io vi dico: a questa generazione non sarà dato alcun segno». Li lasciò, risalì sulla barca e partì per l’altra riva.

A chi è genitore sarà capitato almeno una volta di cominciare una discussione con un figlio in merito ad una domanda/richiesta avanzata da quest’ultimo….. mentre la discussione avanza, assume la connotazione di trattativa, ed è in questo tira-molla che si capisce la vera natura della prima richiesta….. tanti giri di parole a che scopo ?….. ai maschi non piace per niente questa situazione, anzi, fa irritare perché ci si sente presi in giro…… sarebbe meglio andare subito al sodo e comunicare da subito il vero interesse che ci sta dietro tante parole…. a volte dietro tante moine.

Sappiamo già che molti lettori staranno ridendo sotto i baffi, qualcuno forse pensa anche al proprio coniuge, qualcuno ai colleghi, ai parenti, anche al proprio parroco quando ti chiede : cosa hai da fare sabato pomeriggio ?

Come avrete già intuito, queste situazioni sono praticamente uguali a quella descritta nel Vangelo soprariportato. Ecco perché Gesù, il paziente (non nel senso di malato), anzi, Colui che è La Pazienza (di Dio) fatta carne, dopo un po’ che discute coi farisei, sospira profondamente. Gesù non è mica scemo ed ha capito che i farisei fanno tanti giri di parole senza arrivare al nocciolo….perché ? Forse perché hanno vergogna di sè stessi, della propria pusillanimità, sanno di non riuscire a sostenere un faccia a faccia con Gesù e perciò prendono il discorso “alla lontana”.

La risposta di Gesù ( anche la comunicazione non verbale ha la propria importanza ) è chiara ed inequivocabile …. sembra dire : ma mi prendi per scemo ? Guardate che ho capito il vostro giochetto….. mi avete teso l’ennesimo tranello ma io non ci casco. Se avesse dato loro un segno gli avrebbero creduto ? Si sarebbero convertiti e quindi diventati discepoli ? Noooooo…. a loro interessava solo il segno.

Cari sposi , a volte anche noi cerchiamo solo un segno da Gesù ? Anche noi discutiamo con Gesù perché sappiamo di essere solo in debito con Lui , e quindi facciamo tanti giri di parole , ma in realtà vogliamo un segno ?

Ma che segno vogliamo ? Il fatto che noi siamo suo sacramento , quindi siamo come la sua “prolunga nel tempo” per gli uomini non ci basta ? Sapere che siamo un segno sensibile ed efficace della grazia di Cristo per il nostro coniuge non è già sufficiente ? Sapere che se lasciamo agire Lui in noi, ogni nostra carezza, sguardo, abbraccio, ogni nostro gesto , è efficace come se noi “prestassimo” il nostro corpo a Cristo Gesù per amare il nostro coniuge , non è sufficiente ?

Abbiamo tra le mani un tesoro e molte volte lo sprechiamo. Chi di noi, sapendo di avere un milione di euro sul conto in banca, non lo userebbe lasciandolo in banca a marcire ?

Cari sposi, recuperiamo ciò che già siamo, riappropriamoci del nostro tesoro che gratuitamente ci è stato consegnato, ed usiamolo per la nostra eterna salute, affinché Gesù non sospiri profondamente e quando Gli parliamo ci risponda : ” Ma sei proprio di coccio eh ! ” ….ed infine, cosa più grave e terribile , facciamo in modo che non ci abbandoni , non ci lasci soli….. infatti la parte peggiore è alla fine… il Vangelo annota : ” Li lasciò, risalì sulla barca e partì...”.

Un matrimonio senza Gesù è morto .

Carissimi sposi, questa settimana facciamo in modo che Gesù non lasci il nostro matrimonio e parta lontano da noi.

Coraggio, famiglia, diventa ciò che sei ! Buona e santa Quaresima !

Giorgio e Valentina.

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp 

Iscrivetevi al canale Telegram

Per acquistare i nostri libri Influencer dell’amore – L’ecologia dell’amore – Sposi sacerdoti dell’amore

Per iscrivervi al canale youtube cliccate qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...