Perchè tradire? Per povertà

Ieri scorrevo, come spesso succede, i vari post condivisi dalle pagine che seguo su facebook. La mia attenzione è stata catturata da un articolo pubblicato da primabergamo.it (un portale di informazione). In questo articolo viene ripresa una recente indagine condotta dal sito incontri-extraconiugali.com. Da questa indagine si evince che la mia città, Bergamo, è sul podio per quanto riguarda un poco invidiabile primato: quello delle più alte percentuali di tradimento.

Il premio per la città italiana degli amori infedeli lo vince Roma. Al secondo posto c’è Napoli, mentre Bergamo chiude il podio dei centri urbani con le più alte percentuali di tradimento. A certificarlo è un’indagine condotta dal sito internet Incontri-ExtraConiugali.com, che fornisce una fotografia sul desiderio di evasione degli italiani.

Il dato più interessante è dato però i numeri:

Secondo gli analisti del portale d’incontri extraconiugali la propensione al tradimento è nuovamente in crescita: in Lombardia riguarderebbe il 73,5% dei cittadini. Ma cresce anche l’età di chi si lascia tentare da scappatelle nel rapporto di coppia: l’età media attuale è di 45 anni per gli uomini e di 36 anni per le donne. «I più inclini in assoluto a tradire il coniuge rimangono però i maschi cinquantenni 

Io non so come siano arrivati a determinare questi dati. Sinceramente la percentuale di persone che sarebbero dedite, o almeno aperte, al tradimento mi sembra davvero elevata. Credo però che questa ricerca possa essere comunque una base interessante per alcune brevi provocazioni che desidero lanciarvi

Il tradimento non è più un tabù

Inutile nasconderlo. Questi numeri, per quanto mi sembrano un po’ gonfiati, esprimono un dato di fatto di cui dobbiamo prendere coscienza. Molti non sanno cosa sia il matrimonio. Molti si sposano con un’idea sbagliata. Ci si sposa con l’idea che l’altro debba renderci felici. Debba riempire tutti i nostri vuoti e debba soddisfare tutte le nostre esigenze affettive e sessuali. E se non lo fa? Sono libero di cercarle altrove. Questi non sono ragionamenti che si fanno in modo conscio e consapevole. Sono modi di pensare radicati in noi che abbiamo assimilato da tutto il mondo che ci circonda, dalla società e spesso dalla famiglia di origine. Insomma, la promessa matrimoniale dove ci impegniamo ad essere fedeli sempre è spesso recitata come una formula vuota. Nel nostro cuore ci impegniamo ad essere fedeli fino a quando l’altro ci farà stare bene. Fino a quando ci converrà. Non si spiegherebbero altrimenti tutte le separazioni e i divorzi che avvengono anche in ambito cattolico. Per lo stesso motivo si tradisce. Quando la relazione con l’altro diventa difficile, problematica e non più soddisfacente, si cerca altrove quel calore che viene a mancare. Invece di impegnarsi a fondo per sistemare quegli aspetti che non funzionano nella relazione e nella sessualità con il coniuge, si preferisce soddisfarsi con altri. Sicuramente più facile che mettersi in gioco. Papa Francesco ha espresso i suoi dubbi diverse volte. In Amoris Laetitia ha espresso la necessità di rivedere i corsi di preparazione al matrimonio. Oggi non sono funzionali e non servono a nulla. In un’altra occasione ha addirittura parlato di un catecumenato permanente per il sacramento del matrimonio che riguarda la sua preparazione, la celebrazione e i primi tempi successivi. Pensiamoci. Come ha sapientemente affermato don Manuel Belli durante una recente diretta facebook sul sacramento del matrimonio, non si può più comprendere il sacramento del matrimonio senza una fede consapevole. Perchè impegnarmi e sacrificarmi per l’altro? Posso farlo solo alla luce della croce di Cristo. Il matrimonio non è il luogo dove prendere per riempire il mio cuore povero, ma il luogo dove riempire l’altro della ricchezza che la fede mi dona.

Uomini e donne tradiscono ad età diverse

Perchè questa differenza di età tra maschio e femmina? Sicuramente c’è una già differenza oggettiva sull’età di quando uomo e donna contraggono matrimonio. Secondo le statistiche 35,6 anni per gli uomini e 32,9 anni per le donne. Qui però il divario è più elevato. Come se la donna arrivasse prima e l’uomo successivamente. Io mi sono dato una spiegazione. Le motivazioni del tradimento sono diverse. La donna cerca in altri uomini quello che il marito non sa o non vuole darle. Queste donne cercano più che altro di colmare una solitudine, una lacuna sentimentale, sessuale. Sono a volte delle mogli abbandonate dai mariti. Abbandonate in senso per l’appunto sessuale e/o sentimentale. Allora attraverso il tradimento trovano quello che cercano senza destabilizzare il loro matrimonio. Gli uomini? La maggior parte di loro arriva al tradimento verso i cinquanta. Quando iniziano a sentirsi “vecchi”. Cominciano a vedere i segni sul corpo del tempo e sentono di non essere più forti e attraenti come si sentivano solo fino a pochi anni prima. Vedono la propria sposa invecchiare. Per questo entrano in crisi e credono che una storia con caratteristiche adolescenziali possa ridare loro la passata giovinezza. Una botta di vita che spesso è solo illusoria. Anche quando sembra restituire davvero un perduto vigore, ma si rimanda solo il problema. Alla fine dovranno fare i conti con la vita.

Conclusione

Il matrimonio, cari sposi, è la vostra occasione. E’ la vostra occasione per vivere fino in fondo. E’ la vostra occasione per imparare a donarvi l’uno all’altra, a sacrificarvi l’uno per l’altra. E’ la vostra occasione per imparare a perdonarvi e ricominciare. E’ la vostra occasione per non buttare la vostra vita. E’ la vostra occasione per imparare ad essere fedeli sempre. E’ la vostra occasione per imparare a donarvi in tutto e per tutto. Se vi impegnerete a fondo e vi donerete senza riserve troverete in casa quella persona che vi farà assaporare la bellezza del sesso e la pienezza che ne deriva. Una bellezza che nessun altra persona potrà mai farvi provare perchè quella che vi può dare vostro marito o vostra moglie è arricchita da una relazione totale e da un sacramento che apre all’amore di Dio. Un’esperienza unica e irraggiungibile con un’altra persona che non condivide vita e sacramento con voi. Capite quale povertà ci sia dietro queste trasgressioni?

Antonio e Luisa

Entrate nel gruppo whatsapp  o Iscrivetevi al canale Telegram

Per acquistare i nostri libri Influencer dell’amore – L’ecologia dell’amore – Sposi sacerdoti dell’amore

Per iscrivervi al canale youtube cliccate qui oppure per seguire i nostri podcast cliccate qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...