Il matrimonio naturale

Sto preparando una piccola esposizione da portare ad una settimana famiglie dove Luisa ed io presenteremo il matrimonio naturale, come introduzione poi al sacramento. Cosa intendo per naturale? Il matrimonio è primariamente una risposta alle esigenze del cuore di ogni uomo. Ogni uomo, maschio o femmina che sia, desidera essere amato in modo esclusivo (fedele ed unico), per sempre (indissolubile) e totale (anima corpo e cuore) Desidera che quell’amore sia riconosciuto dalla sua comunità e la sua società ha il dovere di tutelarlo. Desidera infine, attraverso quell’amore, generare nuova vita (amore fecondo). Ricapitolando le caratteristiche sono:

  1. UNICITA’ . Scaturisce dal dono totale reciproco e dalla pari dignità dell’uomo e della donna. La poligamia è contraria a questa pari dignità…
  2. INDISSOLUBILTA’. Il dono totale non può essere che per sempre
    La mentalità divorzista nega questa dimensione (se poi va male ci lasciamo…)
  3. FEDELTA’. Un sì autentico a farsi dono totale all’altro ed amarlo ed onorarlo ogni giorno della vita (nella buona e nella cattiva sorte) esclude la possibilità di altre avventure…
    La mentalità della “scappatella” è contraria a questa caratteristica
  4. FECONDITA’. L’atto sessuale naturalmente svolto implica il coinvolgimento di tutta la corporeità, anche nella sua apertura alla vita (capacità riproduttiva). Negarla, come scelta di partenza, impedisce il dono totale reciproco e dunque la nascita del matrimonio stesso
  5. SOCIALITA’. Nel dono totale è implicata anche la dimensione sociale degli sposi.
    Sposarsi di nascosto, fuori dal rito pubblico stabilito dallo stato, significa comprometterla.

e’ lampante che il matrimonio, o comunque una relazione stabile e feconda tra individui di sesso opposto e complementare,  precede Gesù e di conseguenza anche il sacramento del matrimonio che scaturisce dal sacrificio salvifico e redentivo di Cristo. La Chiesa non ha quindi inventato nulla, ha semplicemente elevato l’amore umano autentico  a sacramento, l’amore naturale a soprannaturale con la Grazia di Dio.

Il matrimonio come unione naturale esiste da quando esiste l’uomo. Ha assunto, certamente, modalità, riti, significati e realizzazioni differenti, sempre condizionati dagli usi, dalle tradizioni e dalla cultura dei popoli che hanno abitato il nostro pianeta e la nostra storia, ma per noi credenti resta un solo modo di realizzare il matrimonio in pienezza, ed è quello cristiano che soddisfa  tutte le esigenze del cuore, come detto in precedenza.

Ho cercato delle prove per sostenere quanto affermo. Nella storia ci sono decine di esempi di società e popoli con matrimoni poligami, anche nella stessa Bibbia, ma anche in questi casi si può notare come la nostra profondità di uomini, la nostra natura umana, ci spinga ad un solo tipo di amore sponsale: l’amore delle origini, del giardino dell’Eden, di Adamo ed Eva. L’uomo come per tutte le cose ha inquinato questa verità originaria, assumendo spesso valori diversi che però non permettono un amore autentico e pieno. Per quanto riguarda il popolo d’Israele è bene ricordare, sono gli stessi rabbini a dirlo, che alle origini la poligamia non era permessa, Noè non era poligamo. Poi per varie motivazioni, prima fra tutte la discendenza è stata legittimata. Abramo, Giacobbe, Davide e Salomone e molti altri avevano tutti più mogli, ma in principio non era così.

Ho fatto una ricerca interessante. Spesso per capire qualcosa dei popoli del passato si guardano le tombe. Esistono tantissimi casi di tombe in cui hanno rinvenuto scheletri di coppie abbracciate. Esistono tantissimi casi di sarcofagi di coppia. Questo per dire che la società poteva anche permettere matrimoni poligami, ma nel cuore dell’uomo di qualsiasi luogo e tempo emergeva il desiderio di un amore unico, eterno, fedele e totale, e quelle tombe sono lì a memoria di questo. Anche nei matrimonio poligami, a dirla tutta,  esiste sempre una preferita, le altre di solito rivestono il ruolo di concubine. Padre Muraro, teologo molto conosciuto scrive su Famiglia Cristiana riguardo la poligamia:

Ognuna si sente una delle tante, o addirittura in second’ordine dopo la favorita. L’amore richiede per sua natura libertà, totalità ed esclusività. L’uomo deve poter dire alla donna amata: sono tuo, solo tuo, tutto tuo, per sempre, e la donna deve poter dire la stessa cosa al suo uomo. Allora e solo allora è amore. Per questo la Chiesa non ha mai accettato e continua a non accettare la poligamia.

La donna, anche se accetta volontariamente il matrimonio poligamico, non è realmente libera nella scelta e vivrà sempre una condizione interiore di sofferenza e di gelosia perchè rinnega, o cerca di farlo, ciò che è invece fondante di un amore autentico: la totalità,l’unicità e la fedeltà. Ecco la testimonianza di una donna fuggita dalla chiesa mormone e dal suo matrimonio poligamico che mette in luce benissimo la sofferenza a cui queste donne sonno portate:

Perché nella poligamia, le dinamiche che si sviluppano in una casa sono basate sul fatto che gli uomini sono dio e le donne, costrette a dividersi lo stesso uomo, diventano brutali.

In ogni caso le tombe non mentono. Ci parlano di amore tanto forte da voler oltrepassare la morte, dove gli sposi vogliono restare uniti anche nella morte. Come afferma il Cantico dei Cantici: Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio; perché forte come la morte è l’amore.

Fine prima parte. Con il prossimo articolo farò una carrellata delle tombe più interessanti e famose.

Antonio e Luisa

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Il matrimonio naturale

  1. Pingback: Un amore oltre la morte. | Matrimonio Cristiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...