I nostri Amaleciti

Oggi ci lasceremo scuotere dalla prima lettura di ieri (1 Sam 15,16-23 ) che per esigenze di spazio non riportiamo tutta ma solo la parte che ci interessa << Il Signore non ti ha forse unto re d’Israele? Il Signore ti aveva mandato per una spedizione e aveva detto: “Va’, vota allo sterminio quei peccatori di Amaleciti, combattili finché non li avrai distrutti”. Perché dunque non hai ascoltato la voce del Signore e ti sei attaccato al bottino e hai fatto il male agli occhi del Signore?………Ecco, obbedire è meglio del sacrificio, essere docili è più del grasso degli arieti.>>. Praticamente Samuele è portavoce di Dio e rimprovera Saul. Ma cosa avrà fatto di così terribile Saul da meritarsi un trattamento così severo da parte del Signore ?

In fondo gli Amaleciti li aveva sterminati tutti come aveva ordinato il Signore, che se ne fa un Dio degli animali sterminati, del bottino ? E poi Saul aveva ascoltato il popolo, lasciando che prendesse le primizie del bestiame per sacrificarli al Signore, perciò cosa ha da lamentarsi questo Dio ? Cosa vuole ancora di più ? E’ così preciso che sta lì a contare quanti agnellini nei greggi sono quelli degli Amaleciti ? E’ un Dio contabile, vuole il bilancio a fine anno ? Sta lì proprio a fare l’inventario del bottino ? Apparentemente a questo Dio non gli va mai bene niente.

Ma se ci fermiamo un attimo capiamo che spesso anche noi facciamo come Saul, e cioè ci teniamo qualcosa per noi….non si sa mai. Il Signore ci dice di abbandonare la vecchia vita, le cattive compagnie, gli affetti disordinati, le cattive abitudini, gli spettacoli mondani o peggio disinibiti…. e l’elenco potrebbe continuare a seconda della propria vita……e noi spesso diciamo al Signore: sì sì sì ma poi………qualcosa lo tengo per me. Non ci abbandoniamo mai fino in fondo nella volontà del Padre.

Per trasferire il tutto nella vita matrimoniale: ……..ma ceeerto Signore che ho capito che devo avere occhi solo per mia moglie, ma sai…..quando mi passa accanto quella donna con quelle curve…….solo un’occhiatina……anche l’occhio vuole la sua parte. Ceeeerto Signore che abbiamo capito che la castità matrimoniale è essenziale, vitale, indispensabile per la nostra santità ma daaaaiii………ogni tanto un piede nella lussuria non fa male…..solo un pezzettino. Ceeeeeerto Signore che abbiamo capito che dobbiamo pregare tutti i giorni, però proprio tutti tutti tutti ? Non ti basta la domenica ? Ceeeerto Signore che dobbiamo fidarci della tua Provvidenza, però anche noi dobbiamo fare i nostri calcoli, abbiamo già un figlio, suvvia…..

E ogni coppia di sposi ha il proprio elenco personalizzato. Quali sono i nostri Amaleciti da sterminare ? Attenzione non ne deve restare nemmeno uno, neanche il bestiame minuto o qualsivoglia bottino. I nostri Amaleciti sono i nostri vizi. Facciamo solo l’elenco dei capostipiti dei vizi, i cosiddetti vizi capitali: superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira, accidia.

Sposi, quali sono i nostri Amaleciti ? Individuiamoli e sterminiamoli fino all’ultimo.

Buona battaglia.

Giorgio e Valentina

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp

Per acquistare il libro Sposi sacerdoti dell’amore cliccate qui

Per acquistare il libro L’ecologia dell’amore cliccate qui

Iscrivetevi al canale Telegram

Iscrivetevi alla nostra pagina facebook

Iscrivetevi alla pagina facebook dell’intercomunione delle famiglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...