Annunciate con gioia la bellezza dell’essere famiglia

È questo il titolo che la nostra diocesi di Milano ha dato alla festa della famiglia 2023. Che c’entra a gennaio la festa della famiglia? Ma la festa della famiglia non è la prima domenica dopo Natale? Di cosa parliamo? Noi siamo della diocesi di Milano, la grande e grossa e particolare diocesi del nord Italia con rito ambrosiano che differisce in alcune collocazioni di date, rispetto alla Chiesa di rito romano. Nulla di esagerato, abbiamo due domeniche in più di avvento e altri piccoli cambiamenti, tra i quali il festeggiare la festa della famiglia l’ultima domenica di gennaio.

Bello il titolo di quest’anno: ci chiama a dire la nostra quali “cercatori di bellezza”. Dove sta la bellezza dell’essere famiglia? È bello sposarsi e avere una famiglia? Dei figli? A guardare le statistiche, i numeri, sembrerebbe di no. Se poi intervistiamo dei giovani, ci accorgiamo che si la scelta della convivenza vince sul matrimonio che oramai è passato di moda. Per costi legati al rinfresco e alla cerimonia? Per paura o per la perdita del significato di indissolubilità, della promessa eterna? Perchè il matrimonio è un laccio indistruttibile, rispetto alla convivenza che invece non imprigiona?
Circa il tema dei figli, ci sono sicuramente le difficoltà economiche, il poco o mancato sostegno politico, economico e sociale. Ma davvero basta tutto questo per decidere di non mettere al mondo la vita? Una vita? Forse c’è qualcosa di più profondo. C’è il nostro non voler morire a noi stessi, il voler conservare molto dei nostri idoli, che non ci fanno vivere il matrimonio come dono d’amore e con esso anche l’avere un figlio, come esperienza bella. Dove sta la bellezza dell’essere famiglia?

La società attorno a noi ha ormai compreso che la famiglia non fa più business, lo fanno invece gli interessi personali. Non è più la famiglia a far girare l’economia della società, molto meglio un single o una coppia senza figli magari carrierista. Hanno più risorse. Possono spendere di più. La società attorno a noi, NON ha compreso che senza famiglia non c’è futuro. Senza figli manca la vita, il domani. Senza famiglia manca la culla dell’amore. Ma che se ne fa un economista che deve trarre il proprio guadagno oggi? Ci è stata un po’ tolta la bellezza dell’essere famiglia. L’attenzione è stata rubata da altro. Non va più di moda. Dove sta la bellezza dell’essere famiglia?

Ci guardiamo allo specchio, io e te, che magari abbiamo scelto di essere famiglia, di sposarci, di fare dei figli. E oggi nel 2023, con una guerra che ci tocca più da vicino rispetto alle altre tante, non meno importanti, guerre sparse qua e là. Con un’inflazione che ha fatto salire il costo di tutto: cibo, benzina, bollette e ogni cosa che c’è da pagare. Non lo stipendio che ricevi. Ci guardiamo allo specchio, la sera in cui litighi con tua moglie, con tuo marito, la sera che i tuoi figli non ti ascoltano, figli piccoli o magari adolescenti con cui non riesci a comunicare, la sera in cui fatichi ad essere sposa, ad essere marito, ad essere padre o madre. Forse te lo domandi anche tu: dov’è la bellezza dell’essere famiglia? È una fatica grossa, grande, essere famiglia. Tante famiglie sono sole, senza nonni o familiari vicini, si son dovuti magari spostare per ragioni lavorative. Tante sono le notti in bianco, nel contratto bimbo che nasce. Tanti sono i sacrifici, le rinunce. I costi sono più alti in ogni ambito. In alcuni hotel o ristoranti, iniziano ad esserci restrizioni ai bambini. Poi ci sono gli impegni dei figli. I gruppi scolastici o parrocchiali, con relativi gruppi whatsapp che attentano al tuo stress. Dov’è la bellezza dell’essere famiglia? Dov’è?

Proviamo a rispondere. Per noi è racchiusa in una parola: Amore! Amore! Questa è la prima grande risposta, enorme. Sembra dire poco, ma in realtà dice tutto. La bellezza dell’essere famiglia sta nell’amore che scorre tra marito e moglie, tra genitori e figli, tra fratelli. È vero, non è sempre così. Ma dobbiamo provare a viverlo. Si fa fatica?! Certo! Amare, è la cosa più difficile di tutte! Possiamo studiare e arrivare ad andare sulla luna ma l’amore è qualcosa di più grande! L’amore è qualcosa di più bello! Faticoso ma allo stesso tempo unico e bellissimo!

Amare è bello! Chi non vive l’amore? Chi non si è mai innamorato? Chi non ricerca la relazione, l’altro per poter donare o ricevere amore? Ripensa a quando da fidanzato/a ti piaceva quel ragazzo/a. Ripensa a quando hai dato il primo bacio, te lo ricordi ancora? Ripensa a quella coppia che hai visto che si amava. A quegli anziani che camminavano mano nella mano. Ripensa al giorno del matrimonio: lui elegante, lei bellissima, bianca, tutta luminosa. Anche i fotografi son venuti per l’occasione, le donne del paese, le curiose. I fiori a decorar la chiesa, la macchina d’epoca o di lusso. Quanta bellezza quel giorno! Questi son simboli certo! Abbellimenti che fanno salire il contatore. Il cuore della bellezza stava là sull’altare, poche parole che per i più sensibili fanno scendere le lacrime anche quando il Matrimonio non è il loro.

Io ….(Stefano) accolgo te …. (Anna Lisa), come mia sposa, con la grazia di Cristo, prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia via.
(Rileggila piano, metti i vostri nomi..)

Eccola la bellezza! Non ci sono parole più belle… Promessa di amore ed eternità! Se sei in crisi e ti stai a tirare i piatti, fermati e ripetile. Falle entrare nel tuo cuore.. pensa a quel giorno. Non vedi ancora la bellezza? Non riesci ad amarlo/a? La forza di questa frase, come nel nostro amore, è in quell’Altro che ci permette di amarci. “Io ti accolgo, io accolgo te”  .. non basta, non siamo tu ed io, io e te ma “con la grazia di Cristo”. È Lui che non ci lascia soli nei nostri litigi o nelle nostre gioie, nelle nostre fatiche e nelle nostre risate. Grazie a Lui, con la sua grazia, la sua forza, la sua presenza possiamo prometterci un amore per sempre! Non vedi ancora la bellezza? Fai entrare la luce, togliti quegli occhiali da sole, spalanca le persiane e compi un gesto di bene. Donati e lasciati amare, solo così sperimenterai che proprio tra le mura domestiche si incarna l’amore, l’inginocchiarsi e il lavare i piedi, il sedersi e farseli lavare.

Torniamo alla famiglia, dove sta la tua bellezza? Riassumiamolo…
La famiglia è guardare alla gioia del primo appuntamento moltiplicata per 1.000
La famiglia è guardare finire tutte le favole delle Disney dove il bene trionfa sul male e si assapora l’eternità.
Chi altro ci parla di futuro certo, chi altro ci promette una gioia infinita?
La famiglia è il viaggio più bello della vita, la vacanza infinita (con le fatiche) ma abitata di amore, di relazione, di sacrificio.

La bellezza della famiglia sta nell’amore! Nell’amore! Amore che vuol dire vita, che vuol dire dono, speranza, gioia, forza.La fatica sta nel riuscire oggi giorno ad imparare ad amare, ad imparare a farsi dono, a lasciarsi amare, ad accogliere, con l’aiuto di un altro! La fatica sta nel comprendere cosa vuol dire essere famiglia! Ricerchiamolo… con Santa inquietudine! Grazie allora a tutti quelli che si spendono per aiutarci ad essere oggi famiglia. Ai testimoni belli, ai sacerdoti e religiosi, ai genitori e alle coppie di amici avanti a noi sul cammino della vita. A questo blog e ad altri amici social e al progetto Mistero Grande che ci plasma e modella alla santità nuziale.

C’è un’altra cosa che voglio dirvi, forse la più importante: vi incoraggio a prendervi cura del vostro matrimonio e dei vostri figli…Prendervi cura, non trascurare: giocare con i bambini, con i figli…Il Matrimonio è come una pianta…non è come un armadio, che si mette lì, nella stanza, e basta spolverarlo ogni tanto…Una pianta è viva, va curata ogni giorno: vedere come sta, mettere l’acqua, e così via…Il Matrimonio è una realtà viva: la vita di coppia non va mai data per scontata, in nessuna fase del percorso di una famiglia… Ricordiamoci che il dono più prezioso per i figli non sono le cose, ma l’amore dei genitori…E non intendo solo l’amore dei genitori verso i figli, ma proprio l’amore dei genitori tra loro, cioè la relazione coniugale…Questo fa tanto bene a voi e anche ai vostri figli!Non trascurate la famiglia!

(Papa Francesco)

Anna Lisa e Stefano

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo. Ad altri potrà servire. Donare una notizia bella, oggi va fuori moda ma è necessario! Se vuoi conoscerci meglio: Puoi visitare la nostra pagina Facebook, Instagram “o per la prima volta aggiungiamo anche il NOSTRO BLOG cercatoridibellezza.com  (lo stiamo sviluppando, ma nei prossimi mesi speriamo sia una pagina di Bellezza che vi piacerà visitare).

4 Pensieri su &Idquo;Annunciate con gioia la bellezza dell’essere famiglia

      • No, no, ci mancherebbe, non voglio neanch’io puntare il dito contro gli animali! E’ che trovo davvero triste nonché preoccupante che la tendenza sia di far entrare i cani e mettere i divieti ai bambini. Poi in una bella famiglia c’è posto per tutti, anche per i cani, che pure loro beneficiano di un ambiente amorevole e possono contribuire a mantenerlo. Ma i bambini sono bambini e i cani cani. Forse si sta perdendo la sensibilità per cogliere la bellezza dei bimbi?

        "Mi piace"

  1. Pingback: Senza figli non c’è la vita……. Anzi ce n’è anche troppa da investire | Matrimonio Cristiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...