Salvini sei come gli altri.

Il governo si farà. Salvini ha trovato l’accordo con Di Maio. Ho letto il suo post su facebook: entusiasta afferma che il 90% delle sue proposte è presente nel contratto di governo con i cinque stelle. La Lega ha trionfato. Salvini è tanto sicuro di sè che sottoporrà questo accordo al suo popolo che dovrà approvarlo tramite un referendum. Sarà un plebiscito. Salvini è all’apice della popolarità. C’è un punto che, però, mi tocca particolarmente. Si tratta della cosiddetta flat tax. Detto semplicemente è la rideterminazione delle aliquote fiscali per l’imposta sui redditi delle persone fisiche. Questa nuova modalità prevede due sole aliquote da applicare al reddito familiare. Fino a 80000 euro è prevista un’aliquota del 15%. Per il reddito eccedente questo limite è prevista un’aliquota del 20%. Costo totale dell’operazione, secondo Repubblica, 50 miliardi di euro. Sono arrabbiato. Sapete perchè? Salvini era quello che in piazza Duomo agitava un rosario come il più devoto dei fedeli. Salvini, solo qualche giorno fa, in un post su facebook, rilevava come il problema dell’Italia fosse la denatalità. Prometteva di riempire le culle. E invece? Se ne esce con questa soluzione. Soluzione peraltro non inattesa. Era prevista nel suo programma di governo con cui si è presentato alle elezioni di marzo. Sono arrabbiato perchè il Forum delle Famiglie nel 2012 presentò in Senato una proposta di adozione del fattore famiglia. Una modalità di tassazione che davvero veniva incontro alle famiglie e in particolare a quelle numerose. Costo previsto 16 miliardi. Oggi Salvini se ne esce con questa proposta. Proposta che ripeto costa 50 miliardi. Per ottenere cosa? Che io, padre di famiglia, di una famiglia normale, con un reddito medio e con quatto figli, pagherò circa 1000 euro in più di tasse.

Già, non volevo crederci. Settimana scorsa sono stato al CAF del mio sindacato. Ho compilato il modello 730. Con un reddito di 43000 euro familiare, tolte tutte le deduzioni e detrazioni, è risultata un’imposta netta dovuta, tra me e mia moglie, di 2700 euro. Con la nuova tassazione tutte le vecchie detrazioni e deduzioni familiari verranno cancellate. Avrò diritto ad una deduzione di 3000 euro per ogni familiare. Quindi 18000 euro di deduzione. Tolto questo importo resta un’imponibile di 25000 per un’imposta netta e dovuta di 3750. Sarei quindi penalizzato. Non sono un economista, ma i conti della serva per necessità ho imparato a farli. Chi riderebbe è invece un mio ipotetico amico single con un reddito di 100000. Uno che non si è mai sposato, che non ha fatto figli. Che non ha contribuito a svecchiare questa nostra decrepita Italia. Lui si che si troverebbe in tasca un bel gruzzoletto in più. Lui si si troverebbe in tasca alcune migliaia di euro in più tra cui le mille che ho dovuto sborsare io. Che belle vacanze di lusso si potrà permettere con quei soldi. A me servivano solo per mandare i figli a nuoto o per comprare un pc per farli studiare. Questa è l’equità di Salvini e della Lega. Sempre più convinto che l’unica forza politica che veramente ha a cuore la famiglia sia il PDF. Non importa se Salvini , resosi conto di quanto questa legge rubava ai poveri per dare ai ricchi, si sia precipitato ad assicurare che sarà prevista una clausula di salvaguardia per non far pagare di più i poveretti come me che hanno deciso di mettere al mondo figli. Sono comunque arrabbiatissimo. Matteo avevi l’occasione di introdurre il quoziente familiare spendendo molto meno. Hai gettato la maschera. Della famiglia non te ne frega nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...