Ci sposiamo in mutande per farci rivestire di Cristo.

Il matrimonio è rivestito di regalità. Il matrimonio è amore che diventa visibile. Ciò è evidente e concreto. Traspare da tutta la persona amata che abbiamo accanto. Non so come spiegarmi bene. Cercherò di farlo con una immagine forse un po’ irriverente. Noi ci sposiamo nudi. Anzi in mutande. Non parlo dell’abito materiale. Per quello c’è gente che spende anche cifre a 4 zeri, ma si sposa comunque in mutande. Perchè il nostro cuore lo è. Durante il rito lo Spirito Santo prepara per noi degli abiti sontuosi. Vuole rivestirci di Cristo stesso. Vuole rivestirci della regalità di Cristo. Vuole rivestirci come figli di re. Questo però non basta. Tante coppie, che si sono sposate davanti ad un sacerdote, che hanno celebrato un sacramento, restano in mutande o rivestite di stracci. Ciò che fa la differenza è il desiderio e la volontà di accogliere quegli abiti da re. Re al modo di Gesù, quindi abiti di un re che si fa servo e che si sacrifica completamente per la sua regina (e viceversa). Ora dopo 17 anni di matrimonio vedo la mia sposa rivestita di una regalità meravigliosa. Spero che anche lei mi veda in questo modo e non ancora in mutande. In questi anni si è donata innumerevoli volte in attenzioni, in tenerezza, in servizio, in cura, in sopportazione, in pazienza. Si è donata senza riserva alcuna. Mi ha sempre messo al centro del suo amore. Ciò non significa che è riuscita sempre. La sua volontà non è mai venuta meno. Ognuno di questi gesti l’ha resa ai miei occhi sempre più bella e preziosa. Ognuno di questi gesti ha permesso allo Spirito Santo di rivestirla e di renderla sempre più meravigliosa. Almeno ai miei occhi. Passa il tempo ma non la sua bellezza. Una bellezza autentica, non costruita sui canoni, sulla giovinezza e sulle misure, ma sull’amore. L’unica bellezza autentica che non teme il passare del tempo. Tanti non si sposano perchè concentrano l’attenzione solo su di sè. Perchè dovrei impegnarmi per sempre e incastrarmi? E se poi non funziona? Il rischio c’è non lo nego. L’amore è anche rischio. Va cambiata però prospettiva. Ho imparato a riflettere in altro modo. Concentro l’attenzione su di lei. Tutto cambia. Lei ha impegnato la sua vita con me. Lei ha deciso di donarsi totalmente a me, di amarmi ogni giorno. Cosa ho fatto per meritarmi così tanto? Pensare alla relazione matrimoniale in questo modo cambia tutto, ti permette di arrenderti a un mistero grande di una alterità che liberamente si fa tua senza condizioni e senza nessun limite se non tutto quello che può darti. Il matrimonio è davvero un mistero grande. Non puoi comprenderlo fino in fondo, ma solo contemplarlo con profonda riconoscenza.

Antonio e Luisa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...