Si può ancora parlare di lussuria?

E’ sicuramente una parola che associamo alla chiesa pre conciliare . Sembra un termine desueto, non si usa più. Nelle prediche dei sacerdoti è molto difficile sentir parlare di lussuria. Qualcuno ancora è rimasto, ma sono davvero pochi. La magior parte dei sacerdoti non ne parla. E’ davvero un termine che non ci riguarda più? Me lo direte alla fine di queste breve riflessione. Il significato più chiaro di lussuria l’ho sentito da don Fabio Rosini. La lussuria è qualcosa che scivola via. Qualcosa che scivola sulla superficie delle cose, delle relazioni, delle persone. Significa ridurre una relazione sponsale a qualcosa di solo fisico senza metterci il cuore, senza entrare in profondità. Significa fermarsi al sentire senza essere capaci di farsi dono. Significa usare senza essere capaci di amare. Significa fare di una persona un oggetto finalizzato a dare in piacere affettivo e sessuale. Badate bene la lussuria non riguarda solo le persone non sposate o le persone sposate che commettono adulterio. No no, la lussuria che distrugge più matrimoni è quella che si vive dentro il matrimonio. Quella che si vive tra marito e moglie. In quante relazioni lo sguardo di uno dei due sposi, solitamente lo sguardo del marito, ferisce l’altro/a. Quante volte nel matrimonio il marito non è capace di far sentire la sua sposa preziosa, ma un qualcosa da usare per trarre piacere.

Ora capite bene come la lussuria sia un veleno che distrugge la coppia di sposi. C’è un antidoto. L’antidoto è composto di due ingredienti. Il primo è purificare lo sguardo. Cercare di stare lontano da tutto ciò che è pornografia. Purtroppo la pornografia è abbondantemente fruita anche da tante persone sposate. Il secondo ingrediente è la corte continua. Ne ho già parlato diverse volte. Non si può lasciare che l’incontro intimo sia qualcosa di completamente avulso dal resto della relazione. Per tanti uomini è così. Ignorano la moglie per giorni e poi scatta l’impulso, come fosse un interruttore,  e si è pronti per l’incontro. Questo è il miglior modo per vivere in modo lussurrioso il rapporto intimo nella coppia. Lussurrioso inteso come lo intende don Fabio, dove c’è solo la superficie, il fisico, il corpo, e si lascia totalmente fuori il cuore. La corte continua significa invece preparare il cuore con una vita colma di tenerezza e di cura tra gli sposi, in modo che quando ci sarà l’occasione di unirsi intimamente nell’amplesso non sarà qualcosa dettato solo da una pulsione sessuale, ma sarà l’incontro di tutta la persona. Sarà un incontro che non si ferma alla superficie del corpo, ma che entra in profondità ed arriva anche ai cuori dei due sposi che, dopo un dialogo continuo e tenero, avranno il desiderio di essere un cuore e un corpo solo. Così l’amplesso tra i due sposi non sarà un adulterio, ma un vero gesto sacramentale e sacro. Solo così l’unione dei corpi non sarà frutto di uno schiavo che si abbandona ad una pulsione fisica, ma il desiderio libero dei due cuori di essere uno nella fusione dei corpi.  Solo così non ci si limiterà ad un piacere che è solo fisico (orgasmo), ma si raggiungerà un piacere profondo generato dalla comunione intima dei due sposi che si sentiranno parte uno dell’altra e dove il piacere fisico non sarà che una piccola parte di una gioia molto più grande e piena.

Papa Francesco definisce e sintetizza molto bene tutto quello di cui abbiamo parlato:

Il corpo umano non è uno strumento di piacere, ma il luogo della nostra chiamata all’amore, e nell’amore autentico non c’è spazio per la lussuria e per la sua superficialità.

Antonio e Luisa

Cliccate qui per entrare nel gruppo whatsapp

Iscrivetevi al canale Telegram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...