La castità è meravigliosa

Cosa mi ha dato la scelta della castità? Mi ha dato tanto, molto più di ciò che credevo quando presi questa decisione. Non è stata una scelta facile. Le tentazioni ci sono state  e hanno picchiato forte. E’ difficile, soprattutto nell’età giovanile, riuscire a fermarsi e non andare oltre.  Le sensazioni e le emozioni sono fortissime e serve davvero una grande forza di volontà e una motivazione profonda. Ho avuto la fortuna di aver incrociato nel mio cammino un frate cappuccino, quando ero ancora molto giovane, che mi ha condotto per mano e mi ha fatto comprendere l’importanza dell’attesa, l’importanza di legare quel gesto a una persona sola, quella a cui avrei promesso un amore per sempre. Mi ha fatto comprendere la profondità del gesto sessuale e il suo significato più vero. Cuore e corpo, anima e carne, due parti dello stesso amore, indivisibili l’una dall’altra, così unite che per poterci amare concretamente Dio stesso si è dovuto fare carne.  Anche nella Bibbia l’amore carnale tra uomo e donna è celebrato e reso degno :dell’amore di Dio. Eccone un breve estratto dal terzo Canto:

Quanto sono soavi le tue carezze,
sorella mia, sposa,
quanto più deliziose del vino le tue carezze.
L’odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi.
[11]Le tue labbra stillano miele vergine, o sposa,
c’è miele e latte sotto la tua lingua
e il profumo delle tue vesti è come il profumo del Libano.
[12]Giardino chiuso tu sei,
sorella mia, sposa,
giardino chiuso, fontana sigillata.
[13]I tuoi germogli sono un giardino di melagrane,
con i frutti più squisiti,
alberi di cipro con nardo,
[14]nardo e zafferano, cannella e cinnamòmo
con ogni specie d’alberi da incenso;
mirra e aloe
con tutti i migliori aromi.
[15]Fontana che irrora i giardini,
pozzo d’acque vive
e ruscelli sgorganti dal Libano.

Questi versi poetici sono sublimi, sono di un impatto sensoriale incredibile e spiegano benissimo, secondo me, la bellezza dell’incontro d’amore tra due innamorati che hanno saputo aspettare. C’è un universo di colori e profumi. Colori, profumi, sensazioni, emozioni che ubriacano e inebriano tanto sono meravigliosi. Meravigliosi. totalizzanti e coinvolgenti. Latte e miele, che nel linguaggio biblico indicano la pienezza dell’amore carnale.  Il nardo è l’essenza che Maria versa sui piedi di Gesù, provocando lo sdegno di Giuda. Il nardo è profumo da re. Perché nel nostro amore diveniamo re e regina, l’uno per l’altra. La nostra regina che è un giardino chiuso per tutti, ma non per il suo re. Giardino pieno di tutte le meraviglie. Chiuso per tutti ma non per il suo re.  Re che cerca solo quel giardino, quello della sua regina, perchè solo in quel giardino troverà ciò che più è bello, ciò che è per lui e solo per lui. Alla fine la castità non è altro che custodire gelosamente quel giardino, custodirlo e curarlo. Questa è la castità e ringrazio Dio di aver permesso a me e alla mia sposa di essere riusciti a proteggere tutto questo e di essere stati capaci di accoglierci come re e regina, come il solo re e la sola regina.

Antonio e Luisa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...